http://www.zerocommission.com/author/EmersynWard83/

last logged in on April 26, 2020 12:20 pm

Google Cast La tecnologia di collegamento wireless che attualmente offre il miglior rapporto fra comodità, compatibilità e qualità dell’immagine è sicuramente Google Cast che per essere utilizzata sui normali televisori necessita dell’acquisto del Chromecast, un piccolo dongle (cioè una sorta di chiavetta) da collegare alla porta HDMI del televisore. Attualmente ci sono due modelli di Chromecast in commercio: quello base che costa 3euro e supporta lo streaming di contenuti fino alla risoluzione Full HD e quello Ultra, che invece costa 7euro e supporta sia la risoluzione 4K che l’HDR. Inoltre esiste un Chromecast destinato esclusivamente ai sistemi audio, il quale permette di trasformare gli impianti audio tradizionali in impianti wireless. Ma di questo avremo modo di parlare in altre occasioni. Google Cast è compatibile con tutti i tablet e gli smartphone equipaggiati con Android 4.o superiori, con tutti i televisori dotati di porte HDMI (anche non Smart) e con una vasta gamma di dispositivi quali iPhone, iPad, Windows Phone (in maniera limitata), computer Windows, Mac e Chromebook. Riesce a garantire una qualità video di tipo Full HD (1080p) o 4K a seconda del modello di Chromecast acquistato e uno streaming molto fluido, il che lo rende utilizzabile anche per i giochi (magari non quelli super-frenetici, dove anche il minimo lag può essere fatale). Utilizzare Chromecast è facilissimo. Basta inserire il dongle in una delle porte HDMI del televisore, collegare il dispositivo a una rete wireless (usando l’utility di configurazione disponibile per Android, iOS e Windows) e il gioco è fatto. Il Chromecast Ultra ha anche una porta Ethernet sull’alimentatore che consente di collegarlo alla rete via cavo, in modo da evitare i cali di prestazione tipici delle connessioni wireless. Sugli store di Google e Apple sono tantissime le applicazioni che supportano Chromecast e che permettono di inviare contenuti al televisore. Qui sotto trovi qualche esempio fra i più interessanti. I contenuti inviati al televisore possono arrivare in diretta streaming da Internet (es. i video di YouTube, Netflix e Infinity, la musica di Google Music e Spotify ecc.) oppure da un dispositivo locale (es. l’hard disk del computer o un disco di rete). Per avviare la trasmissione di un video, un brano musicale o un’applicazione basta avviarne la riproduzione sul tablet, pigiare sull’icona di Google cast (il display con le onde del Wi-Fi accanto) e selezionare il nome del proprio Chromecast dal menu che si apre. See this article. Affinché tutto funzioni correttamente, tablet e TV devono essere collegati alla stessa rete wireless. Su Android, Chromecast consente di trasmettere anche l’intero schermo del tablet al televisore. Basta recarsi nel menu delle Impostazioni del dispositivo (l’icona dell’ingranaggio), selezionare la voce Display dalla schermata che si apre e pigiare sul pulsante Trasmetti schermo. Su iPhone e iPad, per il mirroring dello schermo, bisogna ricorrere ad applicazioni non ufficiali, come Replica, che sfrutta la tecnica della registrazione dello schermo per inviare lo schermo del dispositivo al televisore. Si può scaricare e usare gratis (con banner pubblicitari). Entrambi i modelli di Chromecast si possono acquistare sia sullo store ufficiale di Google sia nei negozi di elettronica fisici e digitali. Per saperne di più consulta la mia guida su come funziona Chromecast. Quando usare Google Cast? Quando si vuole ottenere un collegamento wireless di qualità fra tablet e TV, non si vuole spendere molto e non si hanno dispositivi dotati del supporto Miracast integrato. Insomma, come già detto si tratta della soluzione che offre in assoluto il miglior rapporto tra qualità, prezzo e compatibilità con i dispositivi..
  1. Profile
  2. Other listings by

Hoover Alabama Real Estate for Sale